Skip to content

Ai soci che prestano attività volontaria, al personale dipendente, ai soci frequentatori.

Il Circolo nel 2018 intraprenderà un percorso di formazione per chi presta attività secondo le norme sulla Sicurezza del Lavoro – D.Lgs. 81/2008.
E’ estremamente importante che chi presta attività professionale ma anche volontaria partecipi ai corsi e consegua il relativo attestato.

Tutto ciò è conseguente all’approvazione da parte del Consiglio Direttivo, il 28 settembre 2017, del Documento di Valutazione dei Rischi - DVR. Il Presidente in qualità di datore di lavoro, sia per i dipendenti che per i volontari, è tenuto ad applicare i contenuti del DVR. Anche nelle nostre attività, classificate a “rischio basso” ci sono implicazioni di sicurezza, in primo luogo per cucina e bar, ma anche altre attività non sono esenti da rischi e da problematiche di sicurezza del lavoro.
Tutti sono invitati a leggere il Documento di Valutazione dei Rischi – DVR. Tale documento è disponibile in copia cartacea presso gli uffici del Circolo ed è consultabile anche in formato digitale su nostro sito web www.arcisancasciano.it.

Quello che ci apprestiamo a fare è un investimento di conoscenza e di messa a norma di attrezzature e modalità di esecuzione di pratiche di lavoro. E’ un obbligo di legge che in primo luogo può minimizzare gli incidenti. Inoltre è un obbligo che ricade sulla completa responsabilità del datore di lavoro che nel nostro caso è il Presidente di turno del Circolo. Stiamo quindi mettendo le basi affinché chiunque ricopra la carica di Presidente possa affrontare con tranquillità questo aspetto.

I corsi che si terranno durante il 2018 sono i seguenti:

1) Corso di formazione lavoratori: è un corso generalista di due sedute di 4 + 4 ore, si terrà lunedì 12 e lunedì 19 febbraio dalle ore 13 alle ore 17, è riservato ai lavoratori dipendenti e ai lavoratori soci che prestano servizio in ogni settore.
E’ vivamente raccomandata una partecipazione estesa.
Le iscrizioni al corso si effettuano al bar lasciando: nome cognome, telefono, email.

2) Corso di formazione lavoratori antincendio: abilita ad intervenire in caso di incendio ed è rivolto al personale dipendente che garantisce la massima presenza, ma anche alcuni volontari sono già stati individuati e vi parteciperanno.

3) Corso di formazione lavoratori pronto soccorso: abilita ad intervenire in caso di necessità sanitaria ed è rivolto al personale dipendente che garantisce la massima presenza, ma anche alcuni volontari sono già stati individuati e vi parteciperanno.

Con questa informativa si invitano i soci volontari a iscriversi al corso n. 1, a partecipare alle lezioni e a conseguire l’attestato di avvenuta formazione.

Grazie a tutti per la condivisione di questi obbiettivi e della partecipazione ai corsi.
Il Presidente

Un anno fa il Circolo Arci di San Casciano ha perso improvvisamente la sua presidente Lucia Bagni conosciuta da molti come maestra di generazioni di sancascianesi, donna di grande impegno civile e sociale con diversi ruoli pubblici tra cui negli ultimi anni quello di guida della nostra casa del popolo, una realtà sociale che nel panorama locale e non solo è arrivata ad essere un punto di riferimento importante in termini di coinvolgimento e inclusione grazie anche al coraggio e al prezioso contributo intellettuale e materiale che Lucia ha saputo donarci ed insegnarci.

Per questo, nel primo anniversario da quella tragedia, il Consiglio e tutti i soci del Circolo desiderano innanzitutto inviare un grande abbraccio ai familiari, alle figlie e ai nipoti di Lucia e insieme promuovere un progetto in suo ricordo: un concorso di idee per la realizzazione di una ricerca storico-sociale sul Circolo, con la quale ricordare l’impegno di Lucia e di tutti i dirigenti, soci e volontari di ieri e di oggi.

Sarà un bando pubblico dedicato in particolar modo a giovani studenti e laureati in materia di di indirizzo umanistico/storico/sociale a raccoglie le migliori idee progettuali per la realizzazione di questa ricerca sulla casa del popolo dall’anno della sua fondazione fino ai giorni nostri, su cui il Circolo ha deciso di investire quanto raccolto in occasione delle esequie di Lucia ed altre risorse del proprio bilancio. Il prodotto della ricerca potrà essere in forma scritta o in qualsiasi altra forma creativa (arti grafiche, video, audio, etc.) e chi si troverà a realizzarla potrà ovviamente usufruire dei materiali custoditi dal Circolo e di ogni altra fonte (scritta o orale) disponibile. Al vincitore del bando che dunque avrà presentato entro il prossimo 31 marzo la proposta ritenuta più interessante da parte di apposita commissione giudicatrice sarà affidata la ricerca e corrisposto un riconoscimento in denaro di 1000 (mille) euro.

Il testo completo del bando, maggiori dettagli e tutte le indicazioni per richiedere chiarimenti e partecipare sono disponibili sul sito internet del Circolo www.arcisancasciano.it, sulla Pagina Facebook del Circolo e all’indirizzo di posta elettronica crcsancasciano@yahoo.it.